Salta al contenuto

Il morbo di Parkinson e le arti del Tai Chi Taoista™

Se ti è stato diagnosticato di recente o se ne soffri da anni, sai che il morbo di Parkinson può compromettere movimento, postura, equilibrio e funzioni cognitive. Ricerche  su Tai Chi e morbo di Parkinson dimostrano come il Tai Chi sia molto efficace nell’aiutare i pazienti che ne soffrono. Con la pratica delle arti del Tai Chi Taoista™ ci si può muovere più liberamente, conservare flessibilità, trovare miglior allineamento, postura ed equilibrio e migliorare le funzioni cognitive. Inoltre, chi pratica le arti del Tai Chi Taoista™ sperimenta un senso di leggerezza e benessere.

Risorse correlate:

Ansia e Depressione

Dolore Cronico

Prevenzione delle cadute e Resilienza

Prova ora le arti del Tai Chi Taoista™

Una storia personale di longevità e miglioramento della qualità della vita

“Mi chiamo Assunta e ho il morbo di Parkinson da quasi 40 anni. Pratico le arti del Tai Chi Taoista™ da quasi lo stesso tempo. Già dopo la mia prima classe sapevo che le arti del Tai Chi Taoista™ mi stavano aiutando. Prima sono diventata più forte emotivamente e poi fisicamente. Tutto è migliorato e ho potuto tollerare meglio i farmaci. Sono più alta e più flessibile. I benefici della pratica del Tai Chi Taoista™ sono così buoni. Mi sento normale! Quando ho iniziato la pratica del Tai Chi Taoista™, dicevo ai miei dottori: “La classe di Tai Chi Taoista mi sta aiutando.” Mi rispondevano: “Bene cara”. L’ultima volta che ho visto il mio neurologo ha detto alla sua nuova assistente che avevo il Parkinson da più tempo e andavo meglio di qualsiasi altro dei suoi pazienti. Le arti del Tai Chi Taoista™ sono un trattamento straordinario! ” 

– Assunta, Toronto, Canada

Assunta ha partecipato ad uno studio internazionale – ‘Progetto sugli esiti del Parkinson’ – che, al momento della sua adesione, seguiva 5.500 persone affette da questa malattia per individuarne i trattamenti più efficaci. Di questo gruppo solo 25 persone sono malate da più tempo di Assunta. 

Purtroppo, Assunta è scomparsa nel 2021; sopravvissuta al morbo di Parkinson per un tempo straordinariamente lungo. In tutta la sua vita, non ha mai perso occasione per raccontare come le arti del Tai Chi Taoista™ l’hanno aiutata a vivere così pienamente.

 

 

Cosa dicono i praticanti con il Morbo di Parkinson a proposito delle arti del Tai Chi Taoista™?

“Mi è stato diagnosticato il Parkinson 3 anni fa. La pratica del Tai Chi Taoista™ mi ha restituito mobilità ed equilibrio. I controlli neurologici sono ora trimestrali e via teleconferenza, mentre erano mensili al momento della prima diagnosi.”

– Michael, Lindsey, Canada

Mi è stata diagnosticata la malattia di Parkinson 20 anni fa  e ora pratico le arti Tai Chi Taoista™ da molto tempo. La pratica del Tai Chi Taoista™ ha mantenuto in funzione il mio corpo! Mi ha anche calmato e mi ha aiutato con danni subiti in passato.

– George, Vancouver, Canada

In che modo la pratica del Tai Chi Taoista™ è di aiuto?

Le arti del Tai Chi Taoista™  comportano un’ampia gamma di movimenti, con profondo stretching e torsione continua della colonna. Tengono in esercizio l’intera fisiologia, inclusi i sistemi muscolare, scheletrico e circolatorio, ma anche tendini, articolazioni, tessuto connettivo e organi. Questa azione su tutto il corpo ha un profondo effetto sulla salute, aumentando forza, flessibilità e resilienza, quali che siano le nostre condizioni.

Le arti del Tai Chi Taoista™  sono anche una forma di meditazione in movimento, che ha un profondo effetto sul cervello, calmando e schiarendo la mente.

Muoviti più sicuro – Sii attivo – Socializza

Trova un corso oggi

Cookie Control Icon